Diversità e inclusione

Perché è importante la diversità e l’inclusione nella musica italiana?

Da sempre, le minoranze culturali e di genere hanno dato vita a nuove forme di espressione che hanno rivoluzionato la scena musicale di ogni epoca e in ogni continente. La musica è sempre stata un mezzo per esprimersi liberamente, abbattere stereotipi, combattere le disuguaglianze, creare ponti. Per questo vogliamo promuovere una cultura musicale dove tutte le persone si sentano accettate e incluse

Crediamo infatti che l’inclusione di più voci e la valorizzazione della diversità culturale nella musica non sia solo una necessità e un obiettivo da raggiungere, ma un valore che apporta qualità, ricchezza e contemporaneità alla scena musicale italiana. 

Per questo Italia Music Lab si impegna a dare il proprio contributo per costruire un’industria musicale più rappresentativa e più inclusiva, in cui ogni persona si senta al sicuro e valorizzata, e che tenga conto di tutte le diversità tra artisti e artiste, addetti e addette ai lavori nel rispetto di tutte e tutti. 

L’impegno di Italia Music Lab per la diversità e l’inclusione

Vogliamo valorizzare una cultura musicale aperta che dia spazio a chi è solitamente lasciato ai margini, riconoscendone il potenziale. Per questo abbiamo attuato una serie di pratiche e iniziative per l’inclusione:

Bandi

  1. Nella pubblicizzazione dei nostri bandi poniamo speciale attenzione verso quel segmento di pubblico che è solitamente più restio a partecipare ad iniziative di supporto: investiamo in pubblicità con target specifico e cerchiamo, quando possibile, di coinvolgere direttamente le loro community di appartenenza nella diffusione delle call. 
  2. Nel processo di valutazione dei progetti candidati ai nostri bandi, a parità di punteggio, le commissioni valutano le proposte sulla base di un’adeguata rappresentazione di stili musicali, bilanciamento di genere, età e background culturale. 
  3. I bandi che forniscono un supporto ai concerti e tour all’estero prevedono inoltre un contributo aggiuntivo per ciascun genitore (musicista o professionista) che abbia necessità di portare il proprio figlio in tour all’estero, oppure che abbia bisogno di assistenza per prendersene cura in Italia o nel paese in cui si svolge il live (babysitter, nonni e nonne, compagni e compagne).

Keychange

Keychange è un’iniziativa co-finanziata dall’Unione Europea che sta trasformando il futuro della musica internazionale incoraggiando i festival e le organizzazioni musicali a impegnarsi verso il raggiungimento del 50% di donne e di generi sottorappresentati nella loro programmazione artistica e nella loro forza lavoro.

Keychange sta creando un’industria musicale più rappresentativa e più inclusiva per le generazioni presenti e future anche attraverso il Keychange Talent Development Program, programma che seleziona ogni anno 76 artiste e professioniste offrendogli la possibilità di partecipare a festival internazionali, networking, collaborazioni, laboratori creativi e a un programma di formazione che prevede seminari, masterclass e molto altro ancora. 

Dal 2022 Italia Music Lab è sponsor di Keychange, e fornisce un supporto economico che aiuterà a far sì che anno dopo anno artiste e professioniste possano continuare a beneficiare del programma di formazione.

Mission Diversity

Italia Music Lab è partner istituzionale di Mission Diversity, il progetto promosso da Music innovation Hub, Keychange e da PRS Foundation con l’obiettivo di combattere le discriminazioni di genere e consentire pari opportunità professionali all’interno del settore musicale.

Il programma supporta ogni anno 6 progetti artistici che coinvolgono talenti sottorappresentati.

Ogni progetto riceve una borsa di studio del valore di 12.000€ per lo sviluppo e la realizzazione di un output audiovisivo finale e 3000€ per la realizzazione di un documentario che verrà promosso sui canali di comunicazione dei partner e proiettato durante l’SDGs Campaign Festival delle Nazioni Unite.

Il nostro advisory committee per la diversità e l’inclusione 

Dal Marzo 2022 Italia Music Lab ha deciso di dotarsi di un comitato consultivo sui temi della diversità e dell’inclusione.

Il comitato aiuterà la Fondazione a perseguire l’obiettivo dell’inclusività in tutte le proprie attività, dal linguaggio e dalla comunicazione utilizzata fino allo sviluppo di specifici programmi di supporto.

Equaly

Il primo membro del comitato è Equaly, realtà italiana che si occupa di parità di genere all’interno del music business. Equaly è una community composta da artiste (cantautrici, interpreti, musiciste, producer), addette ai lavori (foniche, tour manager, direttrici di produzione, addette stampa, promoter, a&r, legal, etc) e studentesse che vogliono unirsi far sentire la loro voce contro la discriminazione di genere.

Ad oggi è costituita da quasi 600 iscritte, ognuna delle quali offre il proprio contributo per crescere personalmente e professionalmente.

La missione di Equaly è quella di decostruire gli stereotipi di genere nella musica italiana, creare consapevolezza, fornire modelli positivi, offrire formazione continua, fare rete e dare risalto alle donne e alle persone che si identificano nei generi sottorappresentati.

Si aggiungeranno presto al comitato altre realtà attive contro le discriminazioni che supporteranno e consiglieranno la Fondazione su questi temi.